Cerca nel sito:

martedì 24 ottobre 2017

Calcio

22/01/2017 22:47

Juve-Roma: il duello continua

I bianconeri ridimensionano la Lazio, i giallorossi battono il Cagliari. In coda alla classifica campionato falsato

Juve-Roma: il duello continua

La Juventus si rimette a fare la Juventus. Allegri stavolta ha ragione, schiera una formazione votata all'attacco e batte la Lazio in men che non si dica, ridimensionando fortemente le aspirazioni della truppa di Inzaghi, apparsa davvero poca cosa. Dybala e Higuain siglano il 2-0 e scacciano i fantasmi in casa bianconera e respingono l'assalto della Roma.

Nel posticipo serale, infatti, i giallorossi superano il Cagliari, anche se con il minimo scarto, grazie a un gol di Dzeko.

L'Inter pare intenzionata a non fermarsi più: la squadra di Pioli passa anche a Palermo, ma contro la malmessa squadra di Zamparini - che intanto torna sull'idea di esonerare pure Corini - serve un gollonzo di Joao Mario per fare punteggio pieno.

I nerazzurri si prendono anche la piccola soddisfazione del momentaneo sorpasso al Milan, che però deve recuperare una partita e che nell'anticipo ha giocato meglio del Napoli, anche se alla fine non ha raccolto nulla in fatto di punti.

Riprende a correre l'Atalanta, sempre più a caccia del sogno Europa Leage: basta Gomez per avere ragione di una Sampdoria che proprio non riesce a decollare.

Il Bologna di Donadoni ha ritrovato lo smalto dei tempi migliori e liquida con un classico 2-0 un Torino che invece dice mestamente addio ai sogni europei.

Bel passo avanti della lotta per la salvezza dell'Empoli: i toscani battono 1-0 l'Udinese e fanno tre punti che valgono doppio, anche perché dietro c'è una voragine.

Rimedia un punticino solo il Crotone, comunque capace di pareggiare 2-2 in trasferta col Genoa, ma anche per i pitagorici la distanza di 11 punti dal quart'ultimo posto appare abissale. Peggio stanno il Palermo, come visto, e soprattutto l'inguardabile Pescara, battuto 3-1 in casa dal Sassuolo. Gli abruzzesi sul campo non hanno mai vinto e, di questo passo, tra poche domeniche le tre retrocesse saranno già decise, con tanti saluti alla regolarità del campionato. e dire che l'anno scorso c'era chi ironizzava su Carpi e Frosinone, che però almeno hanno lottato fino all'ultimo.

ig tr