Cerca nel sito:

martedì 19 giugno 2018

Tv e dintorni

13/03/2018 10:04

Torino non va in Paradiso

I lavoratori Rai della sede piemontese dicono no al prosieguo della fiction di successo

Torino non va in Paradiso

 

Il seguito de «Il paradiso delle signore», la fiction Rai che ha spopolato negli ascolti,  non si farà a Torino. L’assemblea dei lavoratori della Rai ha infatti votato contro la bozza dell’accordo raggiunto martedì scorso da sindacati e azienda.

A questo punto è un po’ tutto a rischio il Centro di produzione di via Verdi di Torino. Davvero un colpo durissimo, anche perché il progetto della fiction – portata al successo da Giusy Buscemi, Giuseppe Zeno e altri attori di un cast molto affiatato -  prevedeva, in una prima fase, ben 9 mesi di lavoro  con la realizzazione di 180 puntate da trasmettere su Rai Uno.

Per convincere i lavoratori ad accettare l’impegno di 9 ore al giorno — più una di pausa pranzo, per 5 giorni a settimana e con la possibilità di un sesto giorno — la Rai aveva offerto 25 euro al giorno in più oltre allo stipendio mensile, più 850 euro «una tantum», oltre a garantire il recupero contestuale dei giorni in più lavorati. Una proposta che non è piaciuta all’assemblea e soprattutto a Cgil e Cisl. Ora la produzione potrebbe emigrare a Bologna o Napoli.