Cerca nel sito:

sabato 20 gennaio 2018

Attualità

10/01/2018 18:35

Biotestamento e cannabis: no dal consiglio lombardo

Fabio Rolfi (Lega), presidente commissione sanità: progetti inutili e incostituzionali

Biotestamento e cannabis: no dal consiglio lombardo

I pruriti da campagna elettorale di Pd, sinistre e 5 stelle non trovano terreno fertile in Lombardia. Il Consiglio regionale ha respinto a maggioranza il passaggio all'esame dei progetti di legge di iniziativa popolare relativi all'uso terapeutico della cannabis e all'istituzione del registro regionale del cosiddetto testamento biologico. A favore del non passaggio all'esame dei pdl si sono espressi 35 consiglieri (19 i contrari), mentre sull'istituzione del registro regionale del cosiddetto testamento biologico hanno espresso voto favorevole al non passaggio all'esame 38 consiglieri (con i gruppi di minoranza che non hanno partecipato al voto). 

"Il progetto di legge sul biotestamento è inutile e incostituzionale, soprattutto ora che esiste già una legge nazionale", spiega il presidente della commissione Sanità, il leghista Fabio Rolfi. Anche per quanto riguarda la cannabis terapeutica Rolfi sostiene come la normativa nazionale abbia già introdotto questi preparati nell'offerta sanitaria: "Del resto- prosegue Rolfi- nemmeno nei nuovi Lea, recentemente approvati dal governo nazionale, è stata prevista una maggiore 'fruibilità' dei farmaci contenenti i principi attivi derivanti dai cannabinoidi".