Cerca nel sito:

martedì 24 ottobre 2017

vaticano e dintorni

21/04/2017 08:27

I pastorelli di Fatima presto Santi

Sarà Papa Francesco a presiedere la cerimonia di canonizzazione, il prossimo 13 maggio proprio in Portogallo

I pastorelli di Fatima presto Santi

 

Il 13 maggio in Portogallo
I pastorelli di Fatima
canonizzati da Bergoglio
I due pastorelli di Fatima, ragazzini analfabeti ai quali  apparve la Madonna nel 1917 a la Cova da Iria, saranno canonizzati il prossimo 13 maggio – proprio nel centenario delle apparizioni – da papa Francesco, nel corso della visita che il pontefice effettuerà in Portogallo. 
Un evento che arriva a 17 anni esatti di distanza dalla beatificazione e dalla cerimonia allora presieduta da Giovanni Paolo II. Insieme ai due pastorelli c’era anche una loro cugina, Lucia, poi diventata suora dorotea e morta alcuni anni fa ultranovantenne, dopo aver incontrato diversi pontefici e aver parlato con questi del famoso terzo segreto di Fatima.
Il miracolo attribuito alla intercessione dei due bambini che consentì la loro beatificazione è stato riconosciuto nel 1999. Quello che invece ha aperto la strada alla canonizzazione è stato promulgato il 23 marzo scorso e risale a tre anni fa, quando un bambino brasiliano cadde dalla finestra da un’altezza di circa sette metri riportando un gravissimo trauma cranio-encefalico con perdita di materia cerebrale. Portato in ospedale in coma, fu sottoposto ad intervento chirurgico, ma rimase un quadro di particolare gravità clinica con elevato rischio di decesso o di stato vegetativo permanente o di gravi deficit cognitivi. Dopo solo tre giorni invece il bambino stava meglio ed è stato dimesso, pur in assenza di terapie specifiche, con deambulazione autonoma e senza nessun esito di danni neurologici e cognitivi. I medici della Consulta medica, il 2 febbraio 2017, avevano pertanto espresso parere positivo unanime riguardo all’inspiegabilità scientifica della guarigione.
L’annuncio della data è stato dato da Papa Francesco nel concistoro di ieri mattina.



I due pastorelli di Fatima, ragazzini analfabeti ai quali  apparve la Madonna nel 1917 a la Cova da Iria, saranno canonizzati il prossimo 13 maggio – proprio nel centenario delle apparizioni – da papa Francesco, nel corso della visita che il pontefice effettuerà in Portogallo. Un evento che arriva a 17 anni esatti di distanza dalla beatificazione e dalla cerimonia allora presieduta da Giovanni Paolo II. 
Insieme ai due pastorelli c’era anche una loro cugina, Lucia, poi diventata suora dorotea e morta alcuni anni fa ultranovantenne, dopo aver incontrato diversi pontefici e aver parlato con questi del famoso terzo segreto di Fatima.Il miracolo attribuito alla intercessione dei due bambini che consentì la loro beatificazione è stato riconosciuto nel 1999. Quello che invece ha aperto la strada alla canonizzazione è stato promulgato il 23 marzo scorso e risale a tre anni fa, quando un bambino brasiliano cadde dalla finestra da un’altezza di circa sette metri riportando un gravissimo trauma cranio-encefalico con perdita di materia cerebrale. Portato in ospedale in coma, fu sottoposto ad intervento chirurgico, ma rimase un quadro di particolare gravità clinica con elevato rischio di decesso o di stato vegetativo permanente o di gravi deficit cognitivi. Dopo solo tre giorni invece il bambino stava meglio ed è stato dimesso, pur in assenza di terapie specifiche, con deambulazione autonoma e senza nessun esito di danni neurologici e cognitivi. I medici della Consulta medica, il 2 febbraio 2017, avevano pertanto espresso parere positivo unanime riguardo all’inspiegabilità scientifica della guarigione.
L’annuncio della data è stato dato da Papa Francesco nel concistoro di ieri mattina.