Cerca nel sito:

venerdì 23 febbraio 2018

il caso

02/03/2017 06:33

Belpietro a giudizio. Per un titolo

Il fondatore de La Verità accusato di istigazione all'odio per la prima pagina del dopo-Bataclan quando dirigeva Libero

Belpietro a giudizio. Per un titolo

A processo per un titolo. Il protagonista della storia, suo malgrado, è Maurizio Belpietro, attuale direttore de La Verità. Il titolo galeotto è il “Bastardi Islamici” con cui Belpietro aprì l’edizione di Libero, il quotidiano che allora dirigeva, il 13 novembre 2015, dopo la strage dal teatro Bataclan di Parigi. Perché in questi tempi bui c’è sì il terrorismo, ma c’è anche il Terrore. Quello degno però, già che si parla di eventi di terra di Francia, della fama di Robespierre. Guai infatti a incorrere nelle ire dell’inquisizione del politicamente corretto. Che travalica la lingua italiana, la vive anzi come un ostacolo al suo strapotere. E se proprio si vuole avere una conferma di questa crociata contro la lingua di Dante, basterà rifarsi alle invettive boldriniane.

Perciò, inutile obiettare che scrivere “Bastardi islamici” dà un significato del tutto diverso da quello delle due parole invertite, che sarebbe evidentemente razzista ed anzi antisemita. Il gup di Milano, nel dubbio, ha rinviato a giudizio il direttore Belpietro, che dovrà così comparire in aula il 13 marzo prossimo. La difesa dell’imputato è comunque scevra da ogni vittimismo: “Evidentemente qualcuno non ha ancora capito: se qualcuno entra in un teatro e ammazza centinaia di persone inermi che hanno solo il torto di ascoltare della musica, secondo me è un bastardo e rivendico il diritto di poterlo dire. Se poi questi sostengono di essere islamici non è colpa mia. Io semplicemente ho scritto che sono degli assassini islamici, dei terroristi islamici. Io posso chiamare degli assassini, dei terroristi bastardi? - argomenta l'ex direttore di Libero -. Io penso di sì”.

La magistratura, intanto, lo ha mandato a processo per istigazione all’odio razziale. Poi dice che il terrorismo “attacca le nostre libertà”.

@RobertVignola

Commenti 

3

02/03/2017 18:35

Postato da semovente

Dire la verità costa caro.

2

02/03/2017 08:33

Postato da Antero

... da non credere !

1

02/03/2017 08:32

Postato da Antero

... da non credere !