Cerca nel sito:

mercoledì 23 maggio 2018

la crociata

11/07/2017 08:46

Boldrini all’assalto di Foro Italico ed Eur

“Ci sono persone che si sentono a disagio passando sotto certi monumenti”

Boldrini all’assalto di Foro Italico ed Eur

Abbattere il Foro Italico, “bonificare” l’Eur, tagliare gli alberi della montagna di Antrodoco, radere al suolo (o quasi) Predappio. Una furia distruttrice quella che minaccia di abbattersi dai palazzi del potere a luoghi d’Italia cui il fascismo ha impresso la sua indelebile orma. E a cavalcare le ruspe, stavolta, è la presidente della Camera Laura Boldrini. Perché, a suo avviso, quando si passa sotto l’obelisco presso l’Olimpico con la scritta DVX "ci sono persone che si sentono colpite da questo, a volte anche offese. Quando ho accolto i partigiani alla Camera, in occasione del Settantesimo anniversario dalla Liberazione- spiega- alcuni di loro hanno evidenziato questo stato di cose dicendo che non accade altrettanto in Germania dove i simboli del nazismo non ci sono più. Questi vecchi partigiani si sentono ancora offesi da questo. Io rispetto la loro sensibilità. È evidente che in Italia questo passaggio non c'è stato, in Germania sì. Però non possiamo sottovalutare nemmeno il fatto che ci sono alcune persone che hanno dedicato la loro giovinezza a liberare il loro Paese che si sentano poco a loro agio quando passano sotto certi monumenti".

Il fatto che si tratti della terza carica dello Stato prevede anche una prova di arrampicata sugli specchi, per cercare di dissimulare l’evidente invasione di campo che il suo ruolo sconsiglia caldamente. "Io non commento i provvedimenti che sono in aula, evito di entrare nel merito della proposta. Dico solamente che per quanto riguarda le manifestazioni di ispirazione fascista, noi non possiamo più sottovalutarle". E ancora. "Lo abbiamo visto nel corso degli ultimi tempi, dal cimitero a Milano alla spiaggia di Chioggia, lo abbiamo visto con le liste elettorali che si sono presentate con il fascio littorio. Vediamo movimenti di ispirazione fascista che fanno irruzione nei Consigli comunali. Penso che questo stia diventando un tema da non sottovalutare più. A prescindere dal provvedimento, e non entro nel merito, ritengo che lo Stato non possa ignorare queste provocazioni e quindi mi sembra giusto seguire con attenzione quello che sta accadendo. Noi abbiamo ad oggi il reato di apologia e quindi quello va fatto rispettare. Dopodiché vedremo le sorti del provvedimento di Fiano".

@RobertVignola

Commenti 

3

chi è?

13/07/2017 17:29

Postato da fioccodineve

ci saranno anche persone che si sentono a disagio, peccato che la stragrande maggioranza degli italiani quando legge il cognome di questa dannosa persona abbia dei conati di vomiti non solo disagi. potreste evitare di fare articoli su di lei? in fondo la dobbiamo reggere ancora per poco

2

Son proprio pateticamente patetici ...

12/07/2017 14:00

Postato da Antero

http://www.trentinolibero.it/home/news/rubriche/lettere-dei-lettori/12543-2017-07-12-09-30-08.html

1

manca poco

11/07/2017 18:00

Postato da centrillo

per fortuna manca ancora poco per trovarcela tra i piedi. alle prossime elezioni la mandiamo a passeggiare in corea del nord