Cerca nel sito:

sabato 25 ottobre 2014

Dal territorio

24/07/2013 11:42

Anche in Toscana, tanta voglia di destra

Dopo il Comitato Centrale di Orvieto, prosegue il dibattito sulla “Next An”

Anche in Toscana, tanta voglia di destra
Daniele Rivieri, segretario provinciale di Lucca de La Destra: Cambieremo la storia, il 28 settembre a Roma rinascerà la nostra Comunità

 

Al “Giornale d’Italia”, il segretario lucchese de La Destra, Daniele Rivieri, spiega le iniziative che sta svolgendo insieme a Gianni Musetti e Virgilio Luvisotti per riaggregare le anime della destra toscana.
La destra italiana è in fermento per la “Next An” promossa da Francesco Storace.
C’è un grande interesse. Dopo Orvieto, abbiamo costituito un comitato regionale con l’obiettivo di riaggregare tutte le anime della vecchia classe dirigente di Alleanza Nazionale. 
Nel 2006, in Toscana, An raggiunse il 12,57% alla Camera e il 12,67% al Senato. Solo questo il patrimonio da cui ripartire?
Pur essendo una regione fortemente rossa, in alcune zone, abbiamo raggiunto risultati importanti: Lucca, Pisa, Grosseto. In Versilia, An ebbe un ruolo fondamentale, scardinando storiche roccaforti “rosse” come Forte dei Marmi, Viareggio, Pietrasanta e Camaiore. I “compagni” ne hanno combinate di tutti i colori: la Sanità ormai è al collasso, per esempio. Oltre alla attività estrattiva, il turismo è una delle fonti primarie della nostra economia ma ancora siamo sprovvisti di un aeroporto. Poi, lo scandalo Monte Paschi. La gente è stanca e la sinistra è in difficoltà. Anche lo stesso Renzi non è più percepito con grande entusiasmo dai fiorentini. Ora più che mai, dobbiamo riconsegnare all’Italia una grande forza di destra identitaria, capace di rappresentare le istanze dei cittadini all’interno delle istituzioni.  
Giovedì avete in programma un incontro con i rappresentati della destra regionale… 
Hanno già aderito tantissimi amministratori provinciali e locali. Il nostro obiettivo è quello di stilare una carta d’intenti che possa risvegliare le coscienze dei militanti del Msi prima e An poi. 
Matteoli aderirà a Forza Italia. Non vi sentite traditi?
Chi è di destra seguirà noi.
Il 28 settembre a Roma ci sarà una grande manifestazione per riunire tutti i movimenti di destra del Paese.
Nei prossimi giorni promuoveremo altre riunioni su tutto il territorio regionale per diffondere l’appello lanciato da Francesco Storace a Orvieto. Cambieremo la storia: il 28 settembre del 2013 rinascerà la destra italiana. 
Al “Giornale d’Italia”, il segretario lucchese de La Destra, Daniele Rivieri, spiega le iniziative che sta svolgendo insieme a Gianni Musetti e Virgilio Luvisotti per riaggregare le anime della destra toscana.

 

La destra italiana è in fermento per la “Next An” promossa da Francesco Storace.

C’è un grande interesse. Dopo Orvieto, abbiamo costituito un comitato regionale con l’obiettivo di riaggregare tutte le anime della vecchia classe dirigente di Alleanza Nazionale. 

Nel 2006, in Toscana, An raggiunse il 12,57% alla Camera e il 12,67% al Senato. Solo questo il patrimonio da cui ripartire?

Pur essendo una regione fortemente rossa, in alcune zone, abbiamo raggiunto risultati importanti: Lucca, Pisa, Grosseto. In Versilia, An ebbe un ruolo fondamentale, scardinando storiche roccaforti “rosse” come Forte dei Marmi, Viareggio, Pietrasanta e Camaiore. I “compagni” ne hanno combinate di tutti i colori: la Sanità ormai è al collasso, per esempio. Oltre alla attività estrattiva, il turismo è una delle fonti primarie della nostra economia ma ancora siamo sprovvisti di un aeroporto. Poi, lo scandalo Monte Paschi. La gente è stanca e la sinistra è in difficoltà. Anche lo stesso Renzi non è più percepito con grande entusiasmo dai fiorentini. Ora più che mai, dobbiamo riconsegnare all’Italia una grande forza di destra identitaria, capace di rappresentare le istanze dei cittadini all’interno delle istituzioni.  

Giovedì avete in programma un incontro con i rappresentati della destra regionale… 

Hanno già aderito tantissimi amministratori provinciali e locali. Il nostro obiettivo è quello di stilare una carta d’intenti che possa risvegliare le coscienze dei militanti del Msi prima e An poi. 

Matteoli aderirà a Forza Italia. Non vi sentite traditi?

Chi è di destra seguirà noi.

Il 28 settembre a Roma ci sarà una grande manifestazione per riunire tutti i movimenti di destra del Paese.

Nei prossimi giorni promuoveremo altre riunioni su tutto il territorio regionale per diffondere l’appello lanciato da Francesco Storace a Orvieto. Cambieremo la storia: il 28 settembre del 2013 rinascerà la destra italiana. 

Giuseppe Sarra