Cerca nel sito:

martedì 19 giugno 2018

Paese a rotoli

12/01/2015 16:00

Pignorati

Crescita senza precedenti degli italiani con una procedura esecutiva e una esecuzione immobiliare a carico, praticamente 20 al giorno

Pignorati

I pignoramenti e le esecuzioni immobiliari in Italia hanno registrato a dicembre 2014 un incremento dell'11% rispetto all'anno precedente e i primi dieci giorni del 2015 confermano un trend in crescita. 

È quanto emerge da uno studio condotto da Accord, servizio di consulenza e di mediazione per chi è stato raggiunto da una procedura esecutiva con un pignoramento immobiliare. I casi di esecuzioni immobiliari e di pignoramenti registrati da Accord nel 2014 ammontano a oltre 5.500, una media di quasi 20 al giorno. 

"L'impennata dei pignoramenti e delle esecuzioni immobiliari ha portato a un incremento delle richieste di aiuto da parte delle famiglie italiane, che si rivolgono a un soggetto terzo in grado di risolvere un problema per loro insormontabile, come la cancellazione del pignoramento sull''immobile, o per impedire la svendita della loro casa pignorata", dichiara Antonio Leone, ideatore di AccordSoluzioneDebiti.com Spa. In soli due mesi (novembre-dicembre 2014), sono state oltre 4mila le richieste di aiuto che sono pervenute ad Accord. 

"La crisi continua a mordere e molti cittadini si rivolgono ad Accord perché si ritrovano un immobile pignorato a causa, soprattutto, della difficolta'' di far fronte alle rate del mutuo e ai crediti", aggiunge Leone. "I primi dati del 2015- conclude- non fanno presagire nulla di buono, tutt''altro: le case pignorate sono destinate a superare quota 100mila nello spazio di pochi mesi".