Cerca nel sito:

mercoledì 23 maggio 2018

cronaca

16/05/2018 12:32

Rifiuti per strada, la rivolta: 'Raggi non paghiamo la bolletta”

L’hashtag sulla mancata raccolta dell'immondizia che sta coinvolgendo gran parte della Città eterna

Rifiuti per strada, la rivolta: 'Raggi non paghiamo la bolletta”

 

Il Comune di Roma non dà risposte, allora i cittadini sono pronti a non pagare la bolletta. Si rialza il grido di rabbia dei residenti del XIV Municipio stanchi di dover denunciare quotidianamente la situazione insostenibile dello smaltimento dei rifiuti. Basta un giro sui principali gruppi Facebook dei comitati di quartiere per rendersi conto delle denunce fotografiche pubblicate dagli iscritti, da vari quartieri del Municipio. Residenti che adesso lanciano, provocatoriamente, l’hashtag “nonpagolabollettaAma”.
“Non capiamo quale sia il problema: ogni due giorni la situazione torna ad essere insostenibile. Il problema sono il numero dei secchioni che è sottodimensionato oppure la frequenza dei passaggi che a quanto pare è insufficiente?”, si chiede Luigi, 50 anni, proprietario di un’attività in via Mattia Battistini. Molti cittadini stanno pensando di organizzare una manifestazione e, contemporaneamente, vorrebbero far partire una raccolta firme come già fatto dai residenti a Valle Aurelia e a Balduina. Sempre su Facebook alcuni membri del gruppo “Roma XIV-Roma 14” stanno promuovendo l’hashtag #nonpagolabollettaAma in segno di protesta contro la mancata raccolta dei rifiuti da parte di Ama, la società che gestisce la raccolta dei rifiuti di Roma Capitale. 
Le condizioni di degrado sono denunciate in diverse parti del Municipio, non solo in zona Battistini, ma anche nel quadrante di Torrevecchia, in Via Francesco Bonfiglio, a pochi metri dal centro sportivo Nadir dove ogni giorno giocano decine e decine di bambini. 
Il Comune di Roma non dà risposte, allora i cittadini sono pronti a non pagare la bolletta. Si rialza il grido di rabbia dei residenti del XIV Municipio, come riporta Il Messaggero, stanchi di dover denunciare quotidianamente la situazione insostenibile dello smaltimento dei rifiuti. Basta un giro sui principali gruppi Facebook dei comitati di quartiere per rendersi conto delle denunce fotografiche pubblicate dagli iscritti, da vari quartieri del Municipio. Residenti che adesso lanciano, provocatoriamente, l’hashtag “nonpagolabollettaAma”.“Non capiamo quale sia il problema: ogni due giorni la situazione torna ad essere insostenibile. Il problema sono il numero dei secchioni che è sottodimensionato oppure la frequenza dei passaggi che a quanto pare è insufficiente?”, si chiede Luigi, 50 anni, proprietario di un’attività in via Mattia Battistini. Molti cittadini stanno pensando di organizzare una manifestazione e, contemporaneamente, vorrebbero far partire una raccolta firme come già fatto dai residenti a Valle Aurelia e a Balduina. Sempre su Facebook alcuni membri del gruppo “Roma XIV-Roma 14” stanno promuovendo l’hashtag #nonpagolabollettaAma in segno di protesta contro la mancata raccolta dei rifiuti da parte di Ama, la società che gestisce la raccolta dei rifiuti di Roma Capitale. Le condizioni di degrado sono denunciate in diverse parti del Municipio, non solo in zona Battistini, ma anche nel quadrante di Torrevecchia, in Via Francesco Bonfiglio, a pochi metri dal centro sportivo Nadir dove ogni giorno giocano decine e decine di bambini.