Cerca nel sito:

martedì 24 ottobre 2017

Dall'Italia

09/08/2017 06:44

Trenitalia, ancora ritardi nella Capitale

Disagi sulla tratta che collega l’aeroporto di Fiumicino a Roma

Trenitalia, ancora ritardi nella Capitale
Dodici regionali sono stati cancellati e quattro limitati nel percorso

OC. Disagi sulla tratta che collega l’aeroporto di Fiumicino a Roma
TIT. Treni, un guasto blocca i turisti
SOM. Dodici regionali sono stati cancellati e quattro limitati nel percorso. Diversi inoltre i convogli fermi per oltre un’ora 
Treni cancellati e ritardi di un’ora. È stato un mercoledì nero quello di ieri per diversi turisti e utenti della linea ferroviaria FL1 che collega l'aeroporto Fiumicino alla Capitale. 
I treni in partenza da Fiumicino hanno viaggiato con rilevanti ritardi causati, secondo quanto è stato spiegato ai viaggiatori a bordo dei convogli, da guasti alla infrastruttura tra le stazioni di Magliana e Ponte Galeria. 
La circolazione ferroviaria si è bloccata intorno alle ore 6, quando a seguito del guasto un treno è rimasto bloccato sui binari.
Il convoglio 22013, che si trovava in prossimità della zona interessata dal guasto, ha accumulato un ritardo di un'ora. Diversi altri convogli del Leonardo Express e del treno metropolitano sono a loro volta stati fermati e hanno accumulato ritardi per oltre un’ora. 
I tecnici di Rete Ferroviaria al lavoro per ripristinare la piena potenzialità dell'infrastruttura hanno risolto il problema intorno alle 9:30 con la circolazione ferroviaria tornata "progressivamente alla normalità".
Secondo quanto riporta il sito FSnews, "i treni in viaggio hanno registrato ritardi fino a 60 minuti, in corso di regolarizzazione dalle 9.30, mentre 12 regionali sono stati cancellati e quattro limitati nel percorso". 
Un disservizio, in pieno periodo estivo, che ha causato enormi disagi, come spiega il Codacons. “È impensabile che l'8 di agosto, quando migliaia di cittadini si recano all'aeroporto di Fiumicino per partire per le vacanze estive o devono raggiungere Roma una volta atterrati al Leonardo Da Vinci, il principale collegamento ferroviario tra Roma e lo scalo si blocchi - spiega il presidente Carlo Rienzi - Si tratta di una grave interruzione di un servizio pubblico fondamentale, per la quale i viaggiatori danneggiati devono essere risarciti. Chiunque abbia subito danni dal disservizio odierno, come perdita di voli o giorni o ore di vacanza, ha diritto ad essere indennizzato e, in tal senso, il Codacons assisterà gli utenti nelle dovute richieste risarcitorie nei confronti dell'azienda”. 
cb
Treni cancellati e ritardi di un’ora. È stato un mercoledì nero quello di ieri per diversi turisti e utenti della linea ferroviaria FL1 che collega l'aeroporto Fiumicino alla Capitale. 

I treni in partenza da Fiumicino hanno viaggiato con rilevanti ritardi causati, secondo quanto è stato spiegato ai viaggiatori a bordo dei convogli, da guasti alla infrastruttura tra le stazioni di Magliana e Ponte Galeria. 

La circolazione ferroviaria si è bloccata intorno alle ore 6, quando a seguito del guasto un treno è rimasto bloccato sui binari.Il convoglio 22013, che si trovava in prossimità della zona interessata dal guasto, ha accumulato un ritardo di un'ora. Diversi altri convogli del Leonardo Express e del treno metropolitano sono a loro volta stati fermati e hanno accumulato ritardi per oltre un’ora. 

I tecnici di Rete Ferroviaria al lavoro per ripristinare la piena potenzialità dell'infrastruttura hanno risolto il problema intorno alle 9:30 con la circolazione ferroviaria tornata "progressivamente alla normalità".

Secondo quanto riporta il sito FSnews, "i treni in viaggio hanno registrato ritardi fino a 60 minuti, in corso di regolarizzazione dalle 9.30, mentre 12 regionali sono stati cancellati e quattro limitati nel percorso". 

Un disservizio, in pieno periodo estivo, che ha causato enormi disagi, come spiega il Codacons. “È impensabile che l'8 di agosto, quando migliaia di cittadini si recano all'aeroporto di Fiumicino per partire per le vacanze estive o devono raggiungere Roma una volta atterrati al Leonardo Da Vinci, il principale collegamento ferroviario tra Roma e lo scalo si blocchi - spiega il presidente Carlo Rienzi - Si tratta di una grave interruzione di un servizio pubblico fondamentale, per la quale i viaggiatori danneggiati devono essere risarciti. Chiunque abbia subito danni dal disservizio odierno, come perdita di voli o giorni o ore di vacanza, ha diritto ad essere indennizzato e, in tal senso, il Codacons assisterà gli utenti nelle dovute richieste risarcitorie nei confronti dell'azienda”.