Cerca nel sito:

martedì 24 ottobre 2017

Politica e affari

29/11/2013 10:25

Bufera sul Pd del Lazio: decine di indagati per 'rimborsopoli' alla Regione

La Procura di Rieti accusa di peculato e falso anche il presidente del gruppo, Montino, e il portavoce di Ignazio Marino ed ex consigliere regionale, Foschi

Bufera sul Pd del Lazio: decine di indagati per 'rimborsopoli' alla Regione

Esterino Montino

Bufera sul Partito Democratico del Lazio: il presidente pro tempore del Gruppo Pd alla Pisana e sindaco di Fiumicino, Esterino Montino, l’ex tesoriere e consigliere Mario Perilli, e l’attuale capo segreteria del sindaco di Roma Enzo Foschi, già consigliere regionale del Pd, sono stati iscritti al registro degli indagati dalla Procura di Rieti per falso e peculato.

La Procura sabina, come scrive oggi Il Tempo in un articolo a firma di Augusto Parboni, sta indagando sulle spese del Gruppo regionale del Lazio del Partito democratico.

Oltre ai nomi eccellenti del Pd, ci sono un'altra quindicina di indagati, anche loro accusati, a seconda delle posizioni processuali, di falso e peculato. Spese per pranzi e cene, acquisti di beni materiali che per i magistrati non sono riconducibili né a fini istituzionali, nè al mantenimento dei rapporti con gli elettori.  

"Gli indagati - scrive Il Tempo - avrebbero anche alterato fatture e per aumentare i rimborsi o, in altri casi, per ottenere pagamenti non dovuti.Insomma, per la procura di Rieti, anche questi vertici del Partito democratico avrebbero mangiato e comprato oggetti con i soldi dei contribuenti In base a quanto accertato fino ad ora dalle Fiamme Gialle, nel 2011 il gruppo del Partito democratico ha percepito circa due milioni di euro. Denaro che si riferisce ai rimborsi spese che erano esentasse e ottenibili semplicemente presentando un’autocertificazione che ne attestasse l’impiego per mantenere il rapporto tra eletto ed elettore".

E le indagini della Guardia di Finanza vanno avanti.

Igor Traboni