Cerca nel sito:

martedì 28 marzo 2017

cronache

16/02/2017 22:08

Appalti Consip, indagato il padre di Renzi

La Procura di Roma ipotizza il reato di concorso in traffico di influenza. La prossima settimana l'interrogatorio

Appalti Consip, indagato il padre di Renzi

 

 

Tiziano Renzi, padre dell'ex presidente del consiglio e attuale segretario del Pd Matteo Renzi, è indagato dalla Procura di Roma nell'inchiesta sugli appalti Consip, la centrale acquisti della pubblica amministrazione. Tiziano Renzi ha ricevuto un invito a comparire nel quale si ipotizza il reato di concorso in traffico di influenza. Il padre di Renzi sarà interrogato la prossima settimana. In base a quanto riporta l’Ansa, i carabinieri gli avrebbero notificato l'invito a comparire fissando l'interrogatorio già per la settimana prossima a Piazzale Clodio. 

Il procedimento è uno stralcio dell'inchiesta avviata a Napoli e inviata a Roma per competenza territoriale. Nell'inchiesta a fine dicembre erano stati indagati anche il ministro Luca Lotti, il comandante generale dell'Arma dei Carabinieri, Tullio Del Sette e il comandante della Legione Toscana dei carabinieri, il generale Emanuele Saltalamacchia.

Nei loro confronti la Procura contesta i reati di rivelazione del segreto d'ufficio e favoreggiamento. Il reato di traffico di influenza, contestato a Tiziano Renzi in concorso con altri, è stato introdotto nel codice penale nel 2012. Mira a colpire anche il mediatore di un accordo corruttivo al fine di prevenire la corruzione stessa. 

L'avvocato Federico Bagattini, difensore di Tiziano Renzi, ha poi commentato: "Il fatto è totalmente incomprensibile perché nell'atto è riportato solo il numero della norma violata. Prenderemo contatto con il pm per capire quali sarebbero i fatti contestati".