Cerca nel sito:

lunedì 25 settembre 2017

Vaticano e dintorni

22/06/2015 19:09

Bergoglio chiede scusa anche ai Valdesi

Storica prima visita di un Pontefice in un tempio. Ma dal moderatore della Tavola arrivano parole meno 'concilianti'

Bergoglio chiede scusa anche ai Valdesi

 

Papa Francesco chiede scusa anche ai Valdesi. Lo ha fatto oggi, seconda giornata della sua visita pastorale a Torino, dedicata per l‘appunto all’incontro con la comunità valdese, dopo che ieri aveva fatto tappa nel Duomo per la Sindone, prima della Messa e dell’Angelus in piazza Vittorio e dell’incontro con una marea di giovani.

In assoluto è la prima volta che un Pontefice varca la soglia di un tempio valdese.

 "Da parte della Chiesa Cattolica vi chiedo perdono per gli atteggiamenti e i comportamenti non cristiani, persino non umani che, nella storia, abbiamo avuto contro di voi. In nome del Signore Gesù Cristo, perdonateci!", ha detto il Pontefice incontrando i valdesi, prima di tornare sul tema – anche questo particolarmente a cuore al pontefice argentino – dell’unità dei cristiani: "L`unità che è frutto dello Spirito Santo non significa uniformità. Purtroppo è successo e continua ad accadere che i fratelli non accettino la loro diversità e finiscano per farsi la guerra l'uno contro l'altro. Riflettendo sulla storia delle nostre relazioni non possiamo che rattristarci di fronte alle contese e alle violenze commesse in nome della propria fede, e chiedo al Signore che ci dia la grazia di riconoscerci tutti peccatori e di saperci perdonare gli uni gli altri. È per iniziativa di Dio, il quale non si rassegna mai di fronte al peccato del'uomo, che si aprono nuove strade per vivere la nostra fraternità, e a questo non possiamo sottrarci.

All’incontro hanno partecipato anche rappresentanti metodisti, luterani, battisti, avventisti e dell'Esercito della Salvezza.

Nel porgergli il benvenuto, il moderatore della Tavola valdese, Eugenio Bernardini, non ha usato però espressioni altrettanto ‘’pacificatorie’, rivolgendosi così al Papa: "Noi valdesi siamo una chiesa, dovete riconoscerci come tale. Fratello non capiamo che cosa significhi l'espressione del Concilio che ci definisce comunità e non chiese. Vuol dire che noi siamo una chiesa a metà, una chiesa non chiesa? Capiamo le ragioni ma sarebbe bello fosse superata nel 2017 o anche prima. Siamo una chiesa, peccatrice, certo, ma chiesa di Gesù Cristo, da lui giudicata e salvata".

Igor Traboni

Commenti 

1

scuse?

28/06/2015 12:15

Postato da quantestorie

Mi sa che Bergoglio, l'ultimo papa, dovrebbe cominciare a chiedere scusa e perdono soprattutto ai cristiani, col suo genuflettersi a Mammona ed ai falsi profeti! Non basta stare dalla parte dei poveri, bisogna anche agire secondo il Vangelo ! E gettare dalla Chiesa chi ne e' contro, Perche' chi e' contro il Vangelo e' contro la Chiesa di Dio, chi e' contro la famiglia e' contro la Chiesa di Dio, chi uccide , in qualsiasi nome, e' contro la Chiesa di Dio, chi usa la Chiesa per fare carriera, per fare soldi, per arrivare al "potere" e' contro la Chiesa di Dio. Esattamente come gia' espressamente scritto e dichiarato dal suo grande predecessore!