Cerca nel sito:

lunedì 01 settembre 2014

Papaveri e papere

24/07/2013 12:47

Il Pd recinta gli immigrati. Solo che adesso non si scandalizza nessuno

Moralisti a corrente alternata

Il Pd recinta gli immigrati. Solo che adesso non si scandalizza nessuno
Il sindaco democratico di Forte dei Marmi fa mettere una rete per evitare che i vu' compra' diano fastidio ai bagnanti. Ma non c'è neanche mezza protesta di una cugina della Boldrini o di uno dei figlioli della ministra Kyenge

 

Una rete contro gli immigrati. No, non siamo a Monza, a Vicenza o in qualche altro luogo del "profondo nord". Ma nella rossissima Toscana. Non una Toscana qualsiasi, però, ma a Forte dei Marmi. Località super-vip che i suoi habituee chiamano semplicemente "Il Forte". Vado "al Forte", dicono con nonchalance. E' una riviera a cinque stelle con prezzi per poche tasche. Ma, come tutte le riviere, soffre di una piaga diffusa: quella dei vu cumprà che in spiaggia vendono ninnoli, teli mare e quant'altro. Così, il sindaco del Pd Umberto Buratti ha emanato un'ordinanza per recintare l'area sotto il pontile dove solitamente i venditori ambulanti cercano riparo all'ombra. Una roba tipo i cavi d'acciaio che i sindaci leghisti della Brianza stendevano sui campi incolti per impedire la sosta ai camper degli zingari. Solo che qui non siamo in Brianza e Buratti non porta il fazzoletto verde nel taschino, ma è dello stesso partito della ministra pro-immigrazione Cecile Kyenge e stretto alleato del partito della terzomondista Laura Boldrini. 
"La rete sotto il pontile garantisce il decoro. Ha valenza generica - spiega Buratti - fra cui quella di scoraggiare eventuali bivacchi, ma anche e soprattutto l’abbandono di materiali e rifiuti vari". C'è che in molti si sono lamentati, per i troppi ambulanti in giro su una spiaggia dove un ombrellone con due lettini può arrivare a costare come una notte in un hotel tre stelle. E Buratti non ha avuto alternative, perchè ci sono proteste e proteste. Quelle dei cittadini milanesi, che ogni weekend vedono il quartiere di Brera invaso dai venditori abusivi messi lì da qualche racket o criminalità organizzata, si possono anche non ascoltare (chiedere spiegazioni al sindaco Pisapia). Come quelle dei residenti del centro storico di Genova, il cui lungomare nei pressi dell'acquario è pure invaso dai teli con falsi di ogni genere. Ma quelle dei bagnanti a cinque stelle no. Quelle bisogna ascoltarle, perchp Il Forte è quel che è non per qualche particolare attrattiva naturale. Ma perchè ci vanno vip. Senza i quali diventerebbe una "Viareggio qualsiasi". Addio vip, addio soldi. E addio consensi per BUratti e il suo Pd. Meglio metterci una pezza, pardon, una rete.
Una rete contro gli immigrati. Solo che stavolta Calderoli e la Lega non c'entrano niente e neanche gli esseri 'non umani' - per dirla con Battiato - della destra. L'iniziativa, infatti, è di un sindaco Pd (avete presente? Quella sigla che sta per Partito democratico, già Ds, Pds, Ulivo e Pci e dove stanno tutti i 'democratici' italiani) che risponde al nome di Umberto Buratti e va il primo cittadino di Forte dei Marmi, la località della Versilia mèta di tanti turisti. Non proprio Rocca cannuccia scalo, insomma. 

 

Il sor Buratti ha emanato un'ordinanza per recintare l'area sotto il pontile dove solitamente i venditori ambulanti cercano riparo all'ombra.

Insomma: una gabbia, un recinto, un muro di Forte. Solo che adesso non si scandalizza nessuno. Neanche una cugina alla lontana della Boldrini, neanche uno dei tanti tra figlioli e fratelli della ministra Kyenge, neppure un consigliere di circoscrizione di Sel.

"La rete sotto il pontile garantisce il decoro. Ha valenza generica - spiega il sindaco Buratti - fra cui quella di scoraggiare eventuali bivacchi, ma anche e soprattutto l’abbandono di materiali e rifiuti vari". Ma a Forte e dintorni tutti sanno la verità: in questo modo i venditori ambulanti non possono raggiungere l'ombra sotto il ponte, per riposarsi un po', e quindi sono scoraggiati a recarsi sul lungomare, è una rete per evitare che i 'vu' cumpra' vadano tra i bagnanti. I venditori ambulanti diventano utili solo quando passano alruolo di 'vu' vota'. Ovviamente a sinistra.

Foto: Il Tirreno

Igor Traboni

Commenti 

1

vu cumprà

24/07/2013 16:28

Postato da babbone

Certo che sti comunisti sò proprio cattivi, però tutti zitti e mosca, loro sono peggio dei razzisti.